Centri di Educazione Ambientale -> Monterubbiano

CEA di Monterubbiano

Il Centro di Educazione Ambientale "Giano" di Monterubbiano è stato istituito dalla Regione Marche nell'ottobre del 2001 come Laboratorio Territoriale della Rete Regionale delle Marche. Lo scopo è stato sin dall'inizio quello di valorizzare le qualità ambientali del proprio territorio.
Il Centro e le sue attività, infatti, sono rivolte alla conoscenza e valorizzazione delle sue peculiarità, viste come luogo d'esperienza della cosiddetta "Natura Artificialis", ovvero come testimonianza delle modificazioni avvenute nel territorio per mano dell'uomo riconoscibili nella cosiddetta "Valle degli orti", la Valle dell'Aso.

Monterubbiano - L'interno del Centro di Educazione AmbientaleMolte delle attività sono svolte all'aria aperta, fuori dalla nuova sede presso il convento e chiostro di San Francesco, lungo la fitta rete di sentieri pianificata sin dal 1997 e realizzata negli anni (ultimo tratto lungo le mura castellane è di recentissima apertura).

L'area di esperienza "Natura Artificialis" interessa un territorio che si estende lungo la fascia collinare litoranea marchigiana per 3.214 ha. L'area è caratterizzata da rilievi generalmente poco acclivi con pendenze accentuate in prossimità del colle in cui la quota massima viene raggiunta in corrispondenza del centro storico con 463 s.l.m.
I contenuti ambientali dell'area sono valutabili direttamente dall'uso del suolo, utilizzato nella maggior parte per colture agrarie, erbacee ed aboree. Le principali colture erbacee praticate sono: cereali, girasole, barbabietola in collina ed ortive il pianura. Per ciò che concerne le colture arboree troviamo la vite e l'olivo in collina e fruttiferi e vivai in pianura.

Monterubbiano - L'interno del Centro di Educazione AmbientaleLa sede

La nuova sede presso il convento di San Francesco è attualmente in fase di allestimento. Essa consta di un'ampia sala lettura con biblioteca e videoteca specifica, un laboratorio didattico scientifico con tavoli ed attrezzatura per il lavoro di gruppo fino ad massimo di 25 alunni.
Nei locali è inoltre allestita una mostra fatta con pannelli didattici dove sono spiegate le specificità territoriali.

I Servizi

Il centro si avvale della collaborazione di operatori specializzati in agraria e scienze naturali, i quali offrono servizi legati alla didattica ambientale.

La gestione è affidata alla società Progetto Zenone, che svolge la propria attività in rete con il Centro di Educazione Ambientale di Ripatransone, permettendo la realizzazione di progetti di ampio respiro culturale come:

  • Progettazione e realizzazione di programmi di educazione ambientale orientata allo sviluppo sostenibile per scuole di ogni ordine e grado
  • Consulenza didattica per programmi di educazione ambientale
  • Turismo ecosostenibile
  • Progettazione e valorizzazione del territorio
  • Organizzazione di conferenze, convegni, seminari e mostre
  • Organizzazione di eventi legati alla produzione dei prodotti alimentari locali
  • Attività di laboratorio e di escursione
  • Progetti editoriali e multimediali
MuseiPiceni